Saturday, October 31, 2009

Focaccia with Figs and Walnuts


The talented Paoletta of Anice e Cannella challenged us again to join a fun Autumn game. In the Summer she gave us a recipe and we were challenged to copy or change it to our liking, this time we were given the ingredients and we had to come up with the recipe.


Since the ingredients are some of my favorites to work with, and I love baking bread, I decided to give this focaccia a twist by adding egg yolks, sugar, and increasing the amount of corn flour. I probably used the last figs of the season, but dry reconstituted figs could be used as well.


The result was so spectacular and really tasty.

Focaccia con fichi e noci

for the sponge:
1 cup warm water (225 ml)
1 tsp active yeast (4 gr.)
1 cup all/purpose flour (130 gr)

Add the yeast to the warm water and let it stand for 5 minutes. Add the flour and mix until incorporated. Let stand at room temperature until bubbly, or let stand overnight to develop more flavor.

for the dough
3/4 cup water (200 ml)
1/2 teaspoon dry active yeast (2 gr.)
1/3 cup olive oil (75 gr)
1 tsp kosher salt (40 gr)
1/4 cup cornmeal (40 gr)
2 yolks
4 tbs sugar (40 gr)
3 cups all purpose flour (375-400gr)
1 pint of fresh figs (10-12 figs), quartered
1/2 cup crushed walnuts
one egg for the egg wash

Add the rest of the ingredients to the sponge and mix for 5 minutes at low speed on an electric mixer fitted with the hook attachment. Adjust the amount of flour to have a sticky dough. Remove the dough, which should be sticky and tacky, onto a well floured counter top. Let rest for 5 minutes, then proceed with pulling and folding the dough like an envelope, which will develop the gluten. Let rest for 30 minutes and repeat the pulling and folding. Let double at room temperature, about 1 hour. Press the dough onto a well oiled baking pan. Brush the top with one egg, dd the quartered figs and the crushed walnuts and let rise at room temperature for another hour. Bake at 350F until nicely browned and the internal temperature reaches 200F.



Focaccia con fichi e noci

Prefermentazione:
225 ml di acqua tiepida
4 gr. di lievito di birra secco
130 gr di farina

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida e lasciarlo riposare per 5 minuti. Incorporare la farina e lasciare lievitare a temperatura ambiente per una o due ore. Per sviluppare piu' sapore si puo' lasciar lievitare per tutta la notte.

Per la pasta:
200 ml di acqua tiepida
2 gr. di lievito di birra secco
75 gr olio d'oliva extravergine
4 gr di sale
40 gr farina di mais
2 tuorli
40 gr di zucchero
375-400 gr farina
10-12 fichi, tagliati in quattro
una manciata di noci spezzettate
1 uovo

Aggiungere il resto degli ingredienti meno l'uovo alla prefermentazione e mescolare per 5 minuti in un mixer, aggiungendo farina q.b. per fare una pasta morbida e appiccicosa. Versare la pasta su un ripiano infarinato e lasciare riposare per cinque minuti, poi procedete tirando e piegando la pasta come se fosse una busta, per sviluppare il glutine. Lasciare riposare la pasta per 30 minute e ripetere le pieghe una seconda volta. Lasciare lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppiare il volume, circa 1 ora. Distribuire la pasta in una piastra da forno ben oliata. Spennellare la pasta con un uovo sbattuto, aggiungere i fichi e le noci e lasciare lievitare per un'ora. Cucinare in forno medio (175C) fino a che prenda colore e la temperatura interna raggiunga gli 80C gradi.


Buon Appetito!

18 comments:

Gaia said...

In bocca al lupo!
;-)

Simona said...

Non e' che te ne e' avanzato un pezzetto, anche piccolo piccolo? La tua focaccia ha un'aria irresistibile. Magari provero' a farla coi fichi secchi.

Laura said...

Grazie Gaia! Mai eri ancora sveglia? Non ti distruggono i tuoi legumini?

Simona, me ne e' avvanzata tanta e l'ho data via perche' non ho "self control" e l'avrei mangiata tutta. E' venuta bellissima, molto rustica come piacciono a me i dolci. Puoi farla un po' ubriaca mettendo i fichi secchi a bagno in un liquore a piacere. Oppure usi dei fichi secchi morbidi e li tagli a pezzi e li mescoli nella pasta.

Gaia said...

Si, ero ancora sveglia..
Dopo la faticaccia per preparare la festa di lenticchia, domenica mi sono rilassata, coccolandoli e giocando con loro (tutti e due malati)..
cosi' ho recuperato le forze e ieri sera tra una cosa e l'altra naviga di qua, naviga di la', mi sono rimessa in pari con i post vecchi da leggere e ho fatto...tardissimo!!
buona giornata!

natalia said...

Ciao ! Questa focaccia è fantastica ! Se mi inviti per una ribollita o una panzanella sono felicissima ! I tuoi amici erano un po' strani !!

Rose said...

Oh beautiful! This is such a perfect combination, and a beautiful presentation. I love this!

Giò said...

meno male..ero già nel panico-traduzione, perchè e l'inglese non andiamo molto d'accordo...ora mi spulcio un pochino il tuo blog, da questa focaccia direi che promette molto bene!

Laura said...

Natalia, come hai ragione, li abbiamo persi di vista, erano pazzi, un giorno ti raccontero' tutta la storia se mai ci incontriamo. Adoro la cucina povera, le meglio ricette vengono dalla necessita' di usare ingredienti poveri e renderli saporiti.

Rose, thanks, it was a tasty bread for sure.

Gio', hai ragione, devo scrivere piu' in Italiano, ma a volte mi manca il tempo.

Jill said...

Laura, you have really outdone yourself with these photos! This Focaccia is beautifully delicious! I haven't had Focaccia in ages and these look like the best toppings! :)

sabrine d'aubergine said...

Focaccia meravigliosa! Ma si fanno queste belle cose al di là dell'oceano? Tornerò a trovarti e ti sostengo (convintamente): Brava! A presto
Sabrine

Laura said...

Thank you Jill! The focaccia was really good, and so beautiful. I love figs, they look so spectacular to me.

Sabrine, grazie per essere passata per il mio blog, e si' facciamo anche la focaccia al di la' dell'oceano. La cucina italiana non posso togliermela dal mio essere, e cosi' mi diverto a fare le cose con cui sono cresciuta. A presto!

enza said...

The result was so spectacular and really tasty
e ci credo!!!
io ho passato per questa volta, non ce la faccio e poi hio il problema che comunque non amo i fichi e nemmeno l'uva, quanto alle noci sono anche allergica, più scuse di così....

Laura said...

Enza, mi fai morire! Come fanno a non piacerti i fichi? Hai una scusa per non affannarti. Pero' i macarons devi riprovarli.

Karine said...

So original! And it looks wonderful :)

enza said...

aridaje con i macaron!!!
eccerto che ci riproverò e ti racconto anche l'istallazione che avevo ideato nella mia mente contorta li volevo fare in due versioni.
una elegantissima, bianchi con ganache al cioccolato bianco di farcitura e poi rotolati nelle foglie cristallizzate di menta e nei petali zuccherati di rosa.
la seconda versione azzurri e rosa con me che ne assaggiavo uno e sotto la scritta yes, she's a girl!
lo so devo fumare meno robaccia in gravidanza :)

Laura said...

Enza, macche' sono gli ormoni di gravidanza non le droghe che fumi. Ti me fa morir! Sei troppo divertente carissima. Se li fai deve pubblicarli anche se sei in ritardo. Vorrei de-mystify the macarons, non ci vuole molto a farli, e se segui la ricetta di tartelette, ti vengono a occhi chiusi.

Rosa's Yummy Yums said...

Your focaccia looks marvelous and so tempting! I love your choice of topping! I'm drooling....

Love your clicks too!

Cheers,

Rosa

Nancy/n.o.e said...

Figs and walnuts are a wonderful combination - along with the olive oil/focaccia I'll bet it all tasted spectacular! Bookmarking this one. Thanks for stopping by my blog today.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails